Autovelox, fate pace col cervello

Per l’ennesima volta leggo un concetto sintetizzabile in “Gli Autovelox servono solo a fare cassa e non a incentivare la sicurezza”.

Stranamente (stranamente una ceppa) questa considerazione viene sempre da chi è stato appena pescato fuori dai limiti, e sistematicamente all’improvviso viene travolto da una grandissima dose di sensibilità verso il problema della sicurezza sulle strade; segue subito la tipica creatività italica nell’inventarsi sistemi per non prendere più multe: l’ultima che ho letto viene da un multato che propone di abolire i limiti e di autoregolarsi (magazine di moto.it numero 151). Ah ah, mai sentita cazzata più grande dai tempi in cui il fratellino di 8 anni di un mio amico diceva “Io quand’ero grande”.

Non si contano poi quelli che pretendono (e ottengono) il cartello che li avvisa che sta per esserci un controllo della velocità “Così, se vedo il cartello, rallento e sono più sicuro”.

A tutti questi sensibiloni dell’ultima ora non è mai saltata in mente una soluzione semplice ed economica che risolve in un colpo solo il problema delle multe e della sicurezza: rispettare i limiti.

 

COMMENTS CLOSED

francesca

Ognuno ha la cugina che si merita.

COMMENTS CLOSED

PLATANO ORIENTALE

platano orientale romagna

Il platano orientale. Anzi, IL platano orientale. C’era in atto un concorso che avrebbe eletto il più bell’albero di Italia, ma hanno annullato tutto. Aleatorio, ma lui è lì da 250 anni e sai quanto gliene frega.

COMMENTS CLOSED

Focarina Cesenatico

Focarina Cesenatico

Ok, focarina di San Giuseppe a Cesenatico, anzi, a Villamarina: facilissimo cadere in un supermegapippone sulle tradizioni di questo rito, che, lentamente, sta andando perso.
Una volta, ad esempio, si tirava col fucile (tirare col fucile vuol dire sparare, per chi legge da fuori Romagna); si tirava in aria, non alle persone, poi evidentemente qualcuno ha centrato un olandese volante e hanno vietato la pratica.
Dicevo, niente nostalgie, non sono andato perché incredibilmente legato alle tradizioni, ma perché mi piace il fuoco. Mi piace il fuoco e sono andato a vedere il fuoco.
Delusi ? Sqmnf.
COMMENTS CLOSED

Il Fronois

Avete mai mangiato del foie gras accompagnato dal Fronois nero tagliato a fettine con uno sbucciapatate col cameriere francese che dice la frase di rito “et voila’ liberte’ egalite’ fraternite'” ?…

Non siete nessuno!

COMMENTS CLOSED

Dirimpettaio

Diciamo le cose come stanno, senza girarci troppo attorno: dirimpettaio non dovrebbe avere il significato che ha. Si tratta di una parola che non ha associato correttamente il suono al significato.

Non è tipo mela, il cui suono è un forte richiamo alla sua quasi rotondità, o pera, il cui suono richiama senza dubbio la forma della pera (non a caso si dice di ragazza dotata di silhouette non omogenea, secondo i canoni estetici dettati dalla dichiarazione dei diritti dell’uomo); il dirimpettaio richiama fortemente un concetto legato alla distribuzione di beni alimentari di vario tipo.

Suona così, e non c’è proprio nessuna obiezione accettabile.

Provate a dire ad alta voce: “Ora vado dal mio dirimpettaio!”

Non sentite forse già profumo di mortadella ?…

COMMENTS CLOSED

incazzature

Lei: “Mi hai fatta arrabbiare…”

Io: “Vorrei sapere in che modo, così posso evitare di rifarlo oppure rifarlo proprio volontariamente”

COMMENTS CLOSED

Il Fattone

Ed ella disse: “Sei un fattone!”

E non capite male! Era solo un’interpretazione di stampo tossicologico della mia iperattività.

COMMENTS CLOSED

Tarquinia e Dintorni

Breve reportage di un altrettanto breve (purtroppo) viaggetto nel Lazio; campo base: Tarquinia, bandierine piantate: Calcata, Civita di Bagnoregio

 

COMMENTS CLOSED